Ampie porzioni della costa hit Quake Giappone può essere inabitabile

Innevato inondato campi e terreni

Terreni agricoli si trova tra la città giapponese di Sendai Bay, e la zona era una delle più colpite dallo tsunami del marzo 11, 2011. L'avanzata Terra Imager (ALI) su NASA™ s Earth Observing-1 (EO-1) satellite naturale catturato questa immagine a colori della zona marzo 18, 2011.

Una settimana dopo il terremoto di magnitudo-9.0 e la conseguente tsunami, i campi più vicini al mare erano ancora coperti di acqua stagnante. È possibile che alcune aree potrebbe rimanere in quel modo, Come al piano terra affondata lungo la costa orientale del Giappone durante il terremoto. Le stesse forze tettoniche che innalzò il fondo marino per creare lo tsunami causato anche terreni a placarsi sulla terraferma.

Alla periferia delle periferie Sendai, i campi che erano sfuggiti o inondazione aveva già svuotato sono stati successivamente coperti di neve, così come gran parte della zona metropolitana di Sendai, quando un fronte freddo ha portato venti e neve al nord-est del Giappone. Le strade ghiacciate ostacolato gli sforzi di ricerca e soccorso e ha aggiunto alla miseria degli sfollati 500,000, ha riferito Agence France-Presse. In alcuni luoghi, la neve era abbastanza pesante per aggiungere peso pericoloso per gli edifici già danneggiati. Secondo i gruppi umanitari, tuttavia, la maggior parte dei superstiti del terremoto e dello tsunami ha avuto accesso a un alloggio adeguato, acqua, cibo e cure mediche.

Purtroppo per gli sfollati, intemperie è stato destinato a continuare. A partire da marzo 19, 2011 (fuso orario giapponese), le previsioni da Agenzia meteorologica del Giappone ™ s chiama per continuare freddo con pioggia o neve per gran parte del paese la prossima settimana. Le previsioni per Sendai inclusa temperature basse e alte probabilità di pioggia.

Una vista su Intensity Terremoto in Quake colpire le zone

Il terremoto scosse gli edifici e le infrastrutture danneggiate centinaia di chilometri di distanza. Più vicino alla scossa principale, le regioni costiere sono stati devastati dal sisma e dallo tsunami.

Questa cartina mostra la moto del suolo e l'intensità scuotendo dal terremoto in decine di località in tutto il Giappone. Ogni cerchio rappresenta una stima di scuotere, come registrato dal USGS, in collaborazione con reti sismiche regionali. Sfumature di giallo pallido, rappresentano la più bassa intensità e profondo rosso rappresenta ad alta intensità. Il scuotimento dati vengono sovrapposti su una mappa di densità di popolazione forniti da Oak Ridge National Laboratory.

L'intensità di scuotimento VI è considerato œstrong? e possono produrre danni œlight,? mentre IX della scala è descritta come œviolent? e suscettibili di produrre danni œheavy.?
Il modello di agitazione sembra correre parallelo alla trincea subduzione offshore, con l'intensità diminuendo sempre da est a ovest, in contrapposizione a nord ea sud. Moto del suolo sembra anche essere più intensa nelle zone costiere e fluviali, in cui sono costruiti gli insediamenti sulle sedimenti più morbide e meno bedrock.

Si noti il ​​numero di Viis e VIIIs vicino a Tokyo, ben lontano dall'epicentro, la mancanza di un pedaggio gravi in ​​soggetti umani in quella zona metropolitana è sicuramente una testimonianza la qualità della preparazione del terremoto nazione ™ s.

Immagini e testo: NASA Earth Observatory