Giappone Marzo 11 percorso Tsunami 2011 detriti viaggi nell'Oceano Pacifico (dopo l'anno 1) + video

Quando lo tsunami mostruosa di marzo 2011 ha colpito la costa nord-orientale del Giappone, il Le onde si ritirano tirato molti pezzi della civiltà e molte vite in mare. Il governo giapponese ha stimato che 5 milioni di tonnellate di detriti è stato travolto dall'evento, con circa 70 affondamento per cento al fondo del mare e 1.5 milioni di tonnellate lasciato galleggiare. Più di un anno dopo, i detriti da quella tragedia è ancora alla deriva sull'Oceano Pacifico, anche se nessuno può dire con certezza quanto e dove.

La mappa qui sotto mostra il risultato delle correnti di superficie di diagnostica (SCUD) modello, un tentativo di simulare dove e come che i detriti si sarebbe dispersa. Zone d'ombra arancione e rosso rappresentano pacchi di acqua con un elevato probabilmente contenente detriti galleggianti. Il più profondo il colore rosso, maggiore è la concentrazione probabile. Il campo di detriti si estende per chilometri circa 5,000 da chilometri 2,000 in tutto il Pacifico settentrionale.

Immagine gentilmente concessa Nasa Earth Observatory

Il modello comincia con più di 678,000 "traccianti" di essere rilasciato da vari punti lungo la costa nord-orientale del Giappone marzo 11, 2011. La distribuzione iniziale è basata sulla densità di popolazione e sviluppo. Il fermo immagine qui sopra mostra la distribuzione prevista dei detriti entro l'aprile 3, 2012.

Il modello è stato sviluppato da SCUD Nikolai Maximenko e Jan Hafner della International Pacific Research Center (IPRC) presso l'Università delle Hawaii. Utilizzando i dati satellitari veri e propri su altezza della superficie del mare e sulla superficie degli oceani, venti, nonché informazioni scientifiche boa alla deriva reti-la squadra IPRC fa giornalmente delle mappe delle correnti superficiali. Hafner e Maximenko hanno anche segnalazioni raccolte di avvistamenti detriti in mare, Che finora hanno convalidato ciò che il modello dice loro.

Debris è stato inizialmente trasportato dal potente Corrente Kuroshio, Che frusta passato Giappone orientale molto simile alla Corrente del Golfo nel Nord Atlantico. Il Kuroshio trasporta le acque superficiali a nord-est, poi verso est prima in Extension Kuroshio e poi il Pacifico settentrionale corrente. Alcuni detriti dovrebbe raggiungere la costa occidentale del Nord America entro un anno o due, mentre gran parte di essa è probabile che a finire nel campo di detriti galleggianti nel bel mezzo del Pacifico settentrionale Gyre, che viene indicato come "il Garbage Patch".

A partire da aprile 3, 2012, vi era stata Pochissime segnalazioni di detriti a Midway Island e Kure Atoll. Venti del nord, sono stati minimi negli ultimi mesi, e le correnti oceaniche hanno favorito mantenere i detriti dall'isola. Ma queste correnti possono essere lo spostamento, Hafner notato, e detriti alla fine dovrebbe lavare i piatti con maggiore frequenza.

Gli osservatori in Canada ha recentemente rilevato un abbandonata 150 piedi giapponese nave galleggiante da pesca in mare aperto della British Columbia. Altri rapporti di detriti a Washington e Hawaii è venuto in mesi fa. Ma nella maggior parte dei casi, gli oggetti erano più grandi e al di sopra della linea di galleggiamento, dove avrebbero potuto essere spinti come vele ad alta velocità. Il modello mostrato sopra oggetti brani seduto al o appena sotto la linea di galleggiamento.

Testo, immagini e video: courtesy Nasa Earth Observatory

Commenti

  1. Disastro naturale non può essere previsto, perché è tutto l'Onnipotente che ci mantiene sani e salvi. Il terremoto in Indonesia è un peccato in quanto effettuerà la futura economia dell'Indonesia nei prossimi anni. Il governo indiano ha ritirato la minaccia di tsunami, come nessun corpo in grado di prevedere questi disastri naturali come lo è l'Onnipotente a decidere questi disastri.